Cos’è una visura ipocatastale?

Cos’è una visura ipocatastale?

Normative, Prima Pagina
La visura ipocatastale (o ipotecaria) è una attività di ricerca mirata a determinare se una persona fisica o una persona giuridica è intestataria di beni immobili e di identificare la presenza di gravami sugli stessi. I gravami possono essere: ipoteche legali, ipoteche giudiziarie, ipoteche volontarie e citazioni. Il documento viene rilasciato dalla banca dati nazionale della Conservatoria dei Registri Immobiliari. A cosa serve? Si richiede una visura ipocatastale su un soggetto prima di intraprendere rapporti commerciali oppure a seguito di insolvenze per individuare i beni aggredibili con azioni giudiziarie. Si richiede invece una visura ipocatastale su un immobile prima di effettuare un acquisto o altre operazioni che coinvolgono l’immobile. Quali informazioni riporta? La visura ipocatastale riporta la consistenza immobiliare in carico al soggetto richiesto. Nello specifico le informazioni riportate sono le…
Read More
Registrazione contratto di affitto: a chi spetta e come funziona?

Registrazione contratto di affitto: a chi spetta e come funziona?

Normative, Prima Pagina
I contratti di locazione relativi a beni immobili devono essere registrati obbligatoriamente se il periodo è superiore ai 30 giorni, a prescindere dall’ammontare del canone pattuito. La registrazione deve essere effettuata entro 30 giorni dalla data di stipula o decorrenza del contratto. Se la durata del contratto è inferiore a  30 giorni non si è obbligati ad effettuare la registrazione. A chi spetta la registrazione? Il locatore e il locatario devono corrispondere l'imposta di registro in parti uguali. La legge ammette una diversa pattuizione in modo che sia solo il proprietario di casa a farsi carico delle spese, ma non è ammessa la pattuizione contraria.  Come si registra il contratto di locazione? La registrazione può avvenire in due modi: Modalità telematica (obbligatoria per chi possiede più di 10 immobili) Modalità…
Read More
Visura catastale: a cosa serve e come richiederla

Visura catastale: a cosa serve e come richiederla

Normative, Prima Pagina
La visura catastale è un documento contenente i dati identificativi di un immobile, fabbricato o terreno, intestati al soggetto titolare dei diritti gravanti sugli stessi. A cosa serve la visura catastale? La funzione principale della visura catastale è quella di verificare la correttezza dei dati riportati nel catasto. Infatti il calcolo delle imposte sulle proprietà si basa proprio su questi parametri. Inoltre è necessario presentare una visura catastale quando si registra un contratto di locazione o in caso di compravendita di immobili. Quando si richiede una visura catastale possono essere effettuate diverse tipologie di ricerche, in base alle informazioni che si hanno a disposizione: Per immobile: quando si conosce l’indirizzo dell’immobile o la particella catastale corrispondente ad un terreno o ad un edificio. Per soggetto: quando si conoscono i dati…
Read More
Come si calcolano i metri quadri.

Come si calcolano i metri quadri.

Normative, Primo piano, REnews
Metri quadri commerciali, lordi, netti, effettivi, utili, catastali, calpestabili… Nella giungla dei metri quadri ci si può perdere… Lo sa bene chi è in procinto di comprare o vendere casa. Ecco una piccola guida di sopravvivenza. Partiamo dai metri catastali, che, è facile intuirlo, sono quelli dichiarati sulla visura catastale, un documento ufficiale che accompagna ogni immobile. I metri catastali servono più che altro per ragioni fiscali, in quanto consentono ai proprietari di calcolare l’importo di IMU, TASI, tassa sui rifiuti, eccetera. I metri quadri calpestabili costituiscono la superficie utile della casa, ovvero tutte le zone non coperte da pareti e, quindi, vivibili. I metri quadri commerciali, invece, sono fondamentali quando si deve calcolare il valore di un immobile euro/mq. Tale misura è il risultato della somma di tutti gli spazi che compongono la…
Read More
Catasto: dai vani ai metri quadrati.

Catasto: dai vani ai metri quadrati.

Normative, Prima Pagina, REnews
I metri quadri fanno il loro ingresso nelle visure catastali. Per 57 milioni di immobili il «documento di riconoscimento» rilasciato dall’Agenzia delle Entrate conterrà nero su bianco anche il dato relativo ai metri quadri della superficie, oltre che quello sui vani. Si tratta di dati che fino ad ora erano visibili solo nelle applicazioni degli uffici, e che invece adesso saranno a disposizione di tutti gli utenti.  Che cosa cambia? Oltre ai dati identificativi dell’immobile (sezione urbana, foglio, particella, subalterno, Comune) e ai dati di classamento (zona censuaria ed eventuale microzona, categoria catastale, classe, consistenza, rendita), da oggi sarà riportata direttamente in visura anche la superficie catastale. È una semplificazione che riguarda circa appunto 57 milioni di unità immobiliari urbane a destinazione ordinaria, iscritte in catasto e corredate di planimetria.  I…
Read More