Airbnb entra nel settore delle costruzioni

Airbnb entra nel settore delle costruzioni

Mercato Immobiliare, Prima Pagina, Primo piano, REnews
Si tratterà di abitazioni geneticamente predisposte per l'house sharing. Airbnb ha recentemente annunciato un aumento di liquidità per 200 milioni di dollari che consentirà all’azienda di San Francisco di costruire nuovi appartamenti con marchio Airbnb – edifici progettati da zero per la condivisione domestica – in varie città degli Stati Uniti. È già in costruzione a Kissimmee, in Florida, un edificio di 324 unità, e Airbnb prevede di aprirne almeno altri tre entro la fine del 2018, tra la California e l’area sud-orientale degli Stati Uniti. Per Chris Lehane, responsabile a livello mondiale della politica e degli affari pubblici di Airbnb, l’azienda sta "riforgiando il futuro dell’abitare”. Gli inquilini che si trasferiranno nei nuovi appartamenti avranno il permesso di affittare le loro case su Airbnb per un massimo di 180…
Read More
Dati 1° trimestre 2017 OMI: confermato trend di crescita dell’immobiliare

Dati 1° trimestre 2017 OMI: confermato trend di crescita dell’immobiliare

Mercato Immobiliare, Prima Pagina, Primo piano, REnews
Cresce nel primo trimestre del 2017 il numero di compravendite immobiliari sia per quanto concerne il residenziale, sia in relazione al settore terziario-commerciale. E' quanto confermano i dati diffusi dall'Agenzia delle Entrate con il comunicato stampa del 6 giungo 2017 che ufficializzano il trend di crescita del mercato italiano. Secondo quanto comunicato dall'Agenzia, nel periodo Gennaio-Marzo del 2017, si sono registrate 243.370 transazioni, +9,8% rispetto allo stesso periodo del 2016, con una variazione positiva per tutti i settori. Nel dettaglio, il residenziale ha mostrato una crescita del +8,6%, per un totale di 121.976 transazioni. Bene anche il terziario-commerciale (+10,8%) e il produttivo (+12,2%). Per quanto riguarda il comparto residenziale, nelle otto maggiori città italiane, la crescita delle compravendite di abitazioni ha sfiorato il 10%, con 22.170 transazioni. Il risultato migliore…
Read More
Londra, prezzi delle case in calo nel dopo-Brexit.

Londra, prezzi delle case in calo nel dopo-Brexit.

Mercato Immobiliare, Prima Pagina, Primo piano, REnews
È un buon momento per un investimento immobiliare nel Regno Unito. Soprattutto a Londra dove, come rilevato dal portale di annunci Rightmove, i prezzi delle case sono scesi del 20% negli ultimi 12 mesi. Non male per una città che era tra le più care al mondo nel settore immobiliare. Costano meno soprattutto gli immobili di lusso situati nei quartieri più esclusivi, come Kensington e Chelsea, il primo quartiere di case storiche, pasticcerie e consolati, il secondo famoso per i "ragazzacci" e i punk divenuti businessman. Nelle periferie, invece, i prezzi richiesti dai venditori restano pressoché stabili, anche se c’è molto margine di negoziazione. Colpa della Brexit? Sì, in media il costo di un appartamento su 6 è sceso dalla vittoria del leave al referendum, ma anche dei movimenti degli europei…
Read More
Costruzioni: ripresa nel 2017, ma serve il credito.

Costruzioni: ripresa nel 2017, ma serve il credito.

Mercato Immobiliare, Prima Pagina, Primo piano, REnews
Il 2016 è stato un anno piatto per le costruzioni, ma il 2017 lascia intravedere una debole ripresa. Lo dicono i dati dell’ANCE (Associazione Nazionale Costruttori Edili). Secondo la ricerca il settore delle nuove costruzioni crescerà del +0.8%, nel corso dell’anno, una crescita trainata soprattutto dalla spinta alle opere pubbliche impressa dal governo Renzi (grazie al fondo infrastrutture da 1.9 miliardi stanziato per il 2017 e ai fondi per la ricostruzione post-terremoto). La ripresa è attribuibile anche al recupero edilizio privato, favorito dalla proroga e dal rafforzamento dei bonus fiscali per ristrutturazioni, risparmio energetico e messa in sicurezza anti-sismica. Il 2016 – lo ricordiamo - si era chiuso con un +0.3% nel settore delle costruzioni, comunque positivo rispetto al rovinoso –35% perso nel periodo compreso tra 2008 e 2015. Se…
Read More
Quanto guadagna un agente immobiliare americano?

Quanto guadagna un agente immobiliare americano?

Mercato Immobiliare, Primo piano, REnews
La “National Assotiation of Realtors”, associazione americana volta a regolarizzare e difendere il settore immobiliare con più di un milione di membri, ha condotto un sondaggio su circa 10,000 agenti immobiliari al fine di evidenziare l’andamento e i trend principali di questa professione. L’impiego Il tipico agente immobiliare ha circa 10 anni di esperienza, due in meno rispetto al 2014. Il 16% dei membri è affiancato da almeno un assistente personale. Il 44% degli agenti immobiliari ha dichiarato di possedere un sito web da almeno cinque anni, l’11% un blog sul mondo immobiliare, mentre il 70% ha affermato di utilizzare attivamente i social network per pubblicizzare la propria attività. L’83% degli agenti immobiliari è certo di rimanere attivo nel settore per i prossimi due anni.   L’attività commerciale Nel 2015,…
Read More