Manovrina e Aumento IVA: quali conseguenze per l’immobiliare?

Manovrina e Aumento IVA: quali conseguenze per l’immobiliare?

Normative, Prima Pagina, Primo piano, REnews
Con la cosiddetta ‘Manovrina’, ovvero il Decreto legge del 24 aprile 2017, che ha lo scopo di ridurre il rapporto deficit/PIL al 2,1%, il Governo ha previsto un graduale aumento delle aliquote IVA, a partire dal 2018. Un aumento che potrebbe avere conseguenze importanti su tutto il settore immobiliare. Nonostante l'aumento del 3% dell'Iva su beni di largo consumo inizialmente previsto, nel 2018 l’aliquota aumenterà di soli 1,5% punti percentuali (anziché 3), spalmando l'altra metà dei rincari nel 2019 (+0,5%) e nel 2020 (+1%). Per l'aliquota ordinaria del 22% il prelievo crescerà di tre punti come previsto dalle norme attuali, per poi aumentare solo dello 0,4% e non più dello 0,9% l'anno successivo. Quali sono le conseguenze dell’aumento delle aliquote sull’immobiliare? Com’è noto, la cessione di fabbricati a uso abitativo…
Read More