Londra, prezzi delle case in calo nel dopo-Brexit.

Home / REnews / Mercato Immobiliare / Londra, prezzi delle case in calo nel dopo-Brexit.

È un buon momento per un investimento immobiliare nel Regno Unito. Soprattutto a Londra dove, come rilevato dal portale di annunci Rightmove, i prezzi delle case sono scesi del 20% negli ultimi 12 mesi. Non male per una città che era tra le più care al mondo nel settore immobiliare. Costano meno soprattutto gli immobili di lusso situati nei quartieri più esclusivi, come Kensington e Chelsea, il primo quartiere di case storiche, pasticcerie e consolati, il secondo famoso per i “ragazzacci” e i punk divenuti businessman. Nelle periferie, invece, i prezzi richiesti dai venditori restano pressoché stabili, anche se c’è molto margine di negoziazione.

Colpa della Brexit? Sì, in media il costo di un appartamento su 6 è sceso dalla vittoria del leave al referendum, ma anche dei movimenti degli europei dopo il voto: da alcuni mesi si è ridotto il flusso in entrata dal Vecchio Continente, mentre sono cresciute le partenze.

Ad incidere sarebbero anche le alte tasse sulle compravendite immobiliari. Alla fine del 2014, il governo ha aumentato l’imposta di registro sulle transazioni immobiliari, colpendo quelle dal valore superiore al milione di sterline, mentre nell’aprile dello scorso anno ha introdotto un’aliquota extra del 3% sugli acquisti di seconde case.

In calo anche i prezzi degli affitti, sia nel residenziale che nel commerciale, sulla scia delle preoccupazioni delle aziende, che potrebbero decidere di trasferire parte dei dipendenti verso i Paesi dell’Unione.

6 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *