Comprar casa in un faro

Home / Case,cose & curiosità / Case dal mondo / Comprar casa in un faro

La città vi sfinisce? Sognate di cambiare aria e trascorrere le giornate a osservare le maree e le notti guardando le stelle?

Potrebbe essere l’occasione buona! Fino al 12 gennaio l’Agenzia del Demanio offre 11 fari ora abbandonati in affitto per 50 anni a coloro che vorranno sviluppare un progetto di riqualificazione turistica o culturale. I fari potranno diventare ristoranti, b&b, centri di promozione o anche soluzioni innovative che possano accendere l’interesse dei visitatori.

 

Carena_Capri

 

Il progetto ricalca esperienze già consolidate all’estero (Australia, Canada, Regno Unito): si chiama lighthouse accomodation e presuppone l’affitto di un faro da parte di un privato per valorizzare quello che sembra ormai un pezzo di architettura del passato e invece può offrire una nuova vita, anche turistica, per il territorio. Oggi ci pensano le nuove tecnologie a tenere le navi sicure in mare e i fari, che non hanno perso il loro fascino, possono trovare un nuovo impiego come hotel, ostelli e alloggi.

 

rimini_italy_891612

 

I fari si trovano in Sicilia, Campania, Puglia e Toscana e sono: il faro di Brucoli ad Augusta, il faro di Murro di Porco a Siracusa, il faro di Capo Grosso nell’Isola di Levanzo-Favignana, il faro di Punta Cavazzi a Ustica, il faro di Capo d’Orso a Maiori, il faro di Punta Imperatore a Forio d’Ischia, il faro di San Domino alle Isole Tremiti, il faro Punta del Fenaglio, il faro di Capel Rosso, il faro di Capo Rizzuto e, infine, quello delle Isole Formiche. Gli ultimi quattro sono stati messi a disposizione dal ministero della Difesa. Si stima che dall’affitto di questi fari, ormai inutilizzati, lo Stato potrà ricavare tra 700 e 800 mila euro l’anno.

 

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Già negli anni passati, alcuni fari caduti in disuso, sono stati messi in vendita dal Demanio dello Stato, acquistati da privati e trasformati in moderni Hotel dotati di ogni comfort.
Un esempio è il bellissimo Faro di Capo Spartivento nel sud-est della Sardegna, a cinquanta chilometri da Cagliari. La sua lanterna è un punto di riferimento per i naviganti dal 1856, e fino al 1980 ha ospitato numerose famiglie di Faristi. La struttura fu realizzata dalla Marina Militare, e in tempi recenti è stata recuperata in modo magistrale. Il faro ora di proprietà privata, anche se la lanterna è tuttora funzionante.
La struttura è aperta tutto l’anno, dispone di suite, due piccoli appartamenti e una camera singola. Sul tetto è sistemata una bella vetrata da cui nelle ore notturne si ammira il cielo stellato.

 

45921d58-f235-495d-b103-5997a27f3f51.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *