A New York le case si costruiscono sui tetti

A New York le case si costruiscono sui tetti

Case dal mondo, Case,cose & curiosità, Prima Pagina, Primo piano
Che si fa quando non c'è più suolo libero per costruire? Si tratta di un problema diffuso nelle grandi metropoli che vanno assumendo sempre più un andamento verticale. In genere per ovviare al problema si decide di abbattere gli edifici più vecchi, per sostituirli con case di nuova costruzione. I newyorkesi, invece, hanno trovato un'altra soluzione, più creativa. Si sono ingegnati per creare spazi nuovi, costruendo nuove abitazioni sui tetti di quelle già esistenti. Questo è quello che hanno fatto decine di abitanti della Grande Mela, che in assenza di suoli edificabili nella città dei grattacieli, hanno deciso di costruire la loro casa in cima a edifici storici, dando luogo a uno dei segreti immobiliari meglio custoditi della città. Si tratta sia di soluzioni fisse, che di costruzioni mobili e, in qualche modo,…
Read More
Siete pronti per i grattacieli in legno?

Siete pronti per i grattacieli in legno?

Case dal mondo, Prima Pagina, Primo piano
Quando il John Hancock Center di Chicago è stato costruito nel 1965, ha richiesto 6 milioni di dollari di alluminio, una quantità sufficiente per produrre l'equivalente di 96 autobus turistici. Cinque anni dopo, gli ingegneri hanno ampliato l'Hancock costruendo la Torre Sears, un grattacielo di 427 metri per il quale sono state utilizzate più di 227 milioni di dollari di acciaio. Chicago è sempre stata una città di metallo e cemento, ma adesso una nuova ambiziosa proposta promette di introdurre un nuovo materiale per ridisegnare lo skyline di Chicago e delle grandi metropoli di tutto il mondo: il legno. Perché grattacieli in legno? Micheal Green, noto architetto canadese che ha costruito edifici di ogni tipo in tutto il mondo, ha spiegato che fra tutti i materiali che usa, il legno è il suo preferito. Fra le ragioni…
Read More
Provenzale o shabby chic? Scegli lo stile che fa per te!

Provenzale o shabby chic? Scegli lo stile che fa per te!

Case dal mondo, Prima Pagina, Primo piano
Negli ultimi anni due sono gli stili d’arredamento sempre più alla moda e di tendenza: da un lato c’è lo shabby chic, che fa del riciclo la propria filosofia; dall’altro il provenzale che omaggia l’omonima zona della Francia. Simili per molti versi, questi due stili d’arredamento vengono spesso confusi, ma in realtà hanno caratteristiche ben distinte. Quali sono le qualità che rendono questi due stili d’arredamento assolutamente unici e ci permettono di riconoscerli e, quindi, di riproporli a casa nostra? Ecco qualche esempio. Lo shabby chic non  è semplicemente un modo di arredare casa, ma un vero e proprio stile di vita. La parola shabby, infatti, letteralmente vuol dire usurato, invecchiato, logoro, termine che, associato alla parola chic, assume tutto un altro significato. La filosofia di base dello shabby chic infatti si basa…
Read More
Vacanze in location da sogno (a prezzi accessibili)

Vacanze in location da sogno (a prezzi accessibili)

Case dal mondo, Case,cose & curiosità, CC&Cnews
Desiderate una vacanza in una location da sogno ma a prezzi accessibili? Su Airbnb potete affittare un intero casale in Toscana, con tanto di piscina e veduta sulla campagna senese, a partire da 300 euro, o, in alternativa, una villa sul Lago di Como che vi farà sentire come George Clooney (almeno per qualche giorno). A partire da 70 euro. Se poi volete proprio sentirvi dei re, potete scegliere uno dei castelli che alcuni fortunati host di Airbnb mettono a disposizione. Qui trovate una wishlist di castelli affittabili, a portata di mano e di portafoglio. Si parte da 112 euro a notte. Se siete più tipi da albergo e l’idea di andare a vivere a casa di altre persone non vi alletta, perché non puntare a mete dove il costo…
Read More
Città come il corpo umano: i Dogon

Città come il corpo umano: i Dogon

Case dal mondo, Primo piano
I loro villaggi sono costellati da tetti appuntiti che sembrano cappelli di strega, le loro case sono fatte di fango. Coltivatori di miglio e tabacco, abili nell’intagliare e realizzare sculture in legno, sono noti soprattutto per la loro cultura, la straordinaria conoscenza delle stelle a la loro complessa concezione cosmogonica. Parliamo dei Dogon, un’antica popolazione africana che vive nell’altopiano centrale della regione del Mali e che costruisce i propri villaggi seguendo una pianta molto particolare. Le costruzioni che compongono l’agglomerato vengono infatti disposte seguendo il profilo del corpo umano: ogni edificio ha quindi una collocazione definita in base all’importanza e alla funzione che ricopre. La testa è occupata dal toguma, il luogo dove gli anziani si radunano per prendere le decisioni che riguardano la vita della comunità. Questa struttura, oltre…
Read More
Comprar casa in un faro

Comprar casa in un faro

Case dal mondo, Case,cose & curiosità, CC&Cnews, Prima Pagina, Primo piano
La città vi sfinisce? Sognate di cambiare aria e trascorrere le giornate a osservare le maree e le notti guardando le stelle? Potrebbe essere l’occasione buona! Fino al 12 gennaio l'Agenzia del Demanio offre 11 fari ora abbandonati in affitto per 50 anni a coloro che vorranno sviluppare un progetto di riqualificazione turistica o culturale. I fari potranno diventare ristoranti, b&b, centri di promozione o anche soluzioni innovative che possano accendere l'interesse dei visitatori.     Il progetto ricalca esperienze già consolidate all'estero (Australia, Canada, Regno Unito): si chiama lighthouse accomodation e presuppone l'affitto di un faro da parte di un privato per valorizzare quello che sembra ormai un pezzo di architettura del passato e invece può offrire una nuova vita, anche turistica, per il territorio. Oggi ci pensano le nuove…
Read More