Affitti Genova: l’andamento del mercato

Home / REnews / Mercato Immobiliare / Affitti Genova: l’andamento del mercato

Le vendite e gli affitti nell’ultimo decennio hanno subito un lento e progressivo declino sino alla svolta arrivata pochi anni fa. A partire dal 2016, infatti, nel momento in cui la situazione a livello nazionale era arrivata ad un punto morto, c’è stata una lenta ma costante ripresa del mercato. A risentire di questo periodo nuovamente positivo, piuttosto che le vendite degli immobili, sono soprattutto gli affitti, in particolare quelli nelle grandi città che hanno subito un moderato ma costante aumento. In tutto questo, la città di Genova si inserisce con un trend positivo che lascia presagire anni di miglioramenti. Sono gli stessi dati a confermarlo: sia le locazioni a breve sia quelle a lungo termine stanno riprendendo vigore. Lo evidenziano i dati forniti da una ricerca nazionale: Genova è il capoluogo di provincia dove il mercato delle locazioni ha ripreso maggiormente vigore, rispetto soprattutto ai dati nazionali e in particolare nella regione Liguria.

Se negli altri comuni liguri i numeri degli affitti sono ancora in stallo o addirittura in ribasso, nella storica Genova il mercato fa registrare un rialzo dello 0,7% con prospettive di ulteriore crescita nei prossimi mesi. Sono ormai lontani i giorni del tracollo immobiliare degli affitti avvenuto nel capoluogo ligure nel corso del 2014, quando la città registrò il minimo storico di vendite e prezzi nel settore delle locazioni. Genova si sta lentamente rialzando, puntando ai livelli del 2010 dove gli affitti erano la prima entrata per le agenzie di settore.

È soprattutto dal punto di vista quantitativo, sempre secondo le statistiche, che l’offerta di immobili per locazione nel capoluogo ligure è in costante crescita da ormai un anno, con un incremento del numero di annunci di affitti pari al 25,9%. Numeri che confermano il ritrovato dinamismo del mercato di riferimento nel territorio anche da WikiCasa, sito di riferimento nel panorama immobiliare, dove gli annunci relativi agli affitti stanno aumentando con costanza. Questo risponde ad una precisa richiesta del mercato in entrata che vede una maggiore domanda con conseguente aumento dell’offerta. Sulla piattaforma le zone dove l’offerta sta crescendo maggiormente sono Genova Carignano, zona Porto, Righi e Fruttuoso. La città, però, rimane in difficoltà, purtroppo, sulla qualità degli immobili proposti sulla piazza, alcuni sono poco appetibili a causa della zona, altri invece risultano strutturalmente scadenti oppure in complessi datati. Il cuore di Genova, infatti, non ha subito interventi di riqualificazione e rinnovamento come altre aree della città, dovuto soprattutto ai vincoli del centro storico.

Per contro, il prezzo medio di affitto al metro quadrato non accenna ad aumentare ma continua nella sua lenta discesa. I dati confermano, infatti, che dall’agosto del 2016 ad oggi (cioè in circa 2 anni) i prezzi medi sono scesi del 2,19%. Il prezzo medio mensile per un affitto a Genova costa, infatti, 7,69 euro mensili a metro quadro. Quello che conforta però è il fatto che i prezzi a Genova, negli ultimi anni, non sono mai saliti sopra gli 8 euro al metro quadro, ma questo non significa che la situazione non possa e non debba migliorare.

È un mercato in forte crescita invece quello delle locazioni di stanze a turisti e soprattutto studenti. Da quanto emerge dall’indagine realizzata sul mercato degli affitti a studenti, la città di Genova sta infatti registrando un incremento di questo target di locazioni. La crescita delle richieste è stata pari al 7% rispetto al 2017, ma in compenso i prezzi medi per una camera sono addirittura calati, rispetto all’andamento nazionale. Per una doppia a Genova si paga 150 euro (17% in meno della media nazionale) e 250 euro per una stanza singola in appartamento condiviso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *